Come ridurre cattivi odori discariche biogas

disca

Chi è quel cittadino che non ha mai sentito il cattivo odore emesso dai rifiuti organici che si degradano nel proprio bidone?

Chi, passando o vivendo in prossimità di impianti che trattano o smaltiscono i rifiuti, non ha mai sentito l’odore che ne proviene se non sono messi in atto corretti sistemi di abbattimento? Chi fra noi non si è mai chiesto se esistesse qualche ritrovato della tecnica che potesse aiutare ad eliminare il problema “odore” delle discariche in modo duraturo e certo?

E’ possibile risolvere questo problema con il sistema brevettato di regolazione in automatico GAS STABILIZER che, combinando tecnologie specifiche, consente la captazione dell’emissione odorigena in modo efficiente e con risultati certi e duraturi; consente altresì di ottenere interessanti risultati economici.

GAS STABILIZER agisce sui sistemi di captazione del biogas presenti negli impianti di recupero energetico (es. discariche) che sfruttano questa risorsa per la produzione di energia elettrica e/o termica.

GAS STABILIZER riduce cattivi odori discariche biogas

Questo sistema si basa sull’interazione in continuo fra i dati acquisiti dalle analisi dei parametri del biogas (% di metano CH4, % di Ossigeno O2, ecc…) e le relative regolazioni imposte alle valvole di regolazione e ai sistemi di controllo installati. Il tutto controllato da PLC di campo che opera affinché il sistema si configuri con percentuali di metano presente nel biogas, secondo le disposizioni ed i comandi di ottimizzazione del pannello di controllo.

Questo sistema è realizzato per funzionare in configurazione modulare, espandibile a piacere e soprattutto adattabile ad ogni realtà operativa, in quanto le sue componenti sono realizzate per poter essere installate sia a nuovo, sia su impianti già esistenti.

I dati di regolazione e analisi sono acquisiti e salvati in database che consentono una visione completa dell’andamento produttivo dell’impianto nel tempo, monitorandone cambiamenti e modifiche.

PUNTI DI FORZA

1  ottimizzazione della quantità e della qualità del biogas combustibile per gli impianti di recupero energetico con conseguente incremento della produzione;

2  semplicità degli apparati da installare sia in impianti già in essere sia in impianti di nuova costruzione;

3  semplicità di gestione, manutenzione e regolazione;

4  strumentazione modulare ed adattabile alle diverse realtà impiantistiche;

5  automazione che garantisce maggiore efficienza e maggiore copertura d’azione;  i dati acquisiti sono salvati e archiviati e consentono l’analisi del funzionamento e dell’andamento produttivo nel tempo;

6  caratteristiche di autoregolazione in continuo su valori impostati per raggiungere il valore ottimale di potenziale energetico rendendolo disponibile per il trattamento e recupero;

7  controllo in continuo delle linee monitorate con individuazione di eventuali problemi di funzionamento e segnalazione della disfunzione; conseguente manutenzione mirata, precisa ed efficiente;

8  ‘remotizzazione’ del sistema di controllo.

 

IL RITORNO ECONOMICO consiste:

1  nell’incremento della captazione del biogas in termini quantitativi (incremento medio dal 5% al 30%) con eliminazione degli odori provenienti dalla discarica o dal sito di produzione;

2  nel miglioramento e nella stabilizzazione della qualità del biogas destinato a trattamento e recupero;

3  nell’incremento della produzione di energia elettrica e/o termica;

4  nella diminuzione della manodopera impiegata per le attività di regolazione manuale e per la manutenzione ordinaria (in virtù di interventi mirati portati in evidenza dalla diagnostica in continuo);

5  nella ‘remotizzazione’ del controllo;

6  nell’incremento dei guadagni provenienti dal recupero energetico (incremento medio dal 5% al 30%);

7  possibilità di agevolazioni ed incentivi per l’installazione, in base al paese e al periodo storico d’installazione.

 Autore Ing. Marco Antonin

ZERO3 s.r.l.    

Start Up Innovativa

 

 

 

 

 

Via G. Galilei n. 2                      www.zero3.cloud

 

48018 Faenza (RA).                   E-mail: manton@zero3.cloud

 

 

About the author

Massimo Albertazzi

 
Commenti

No comments yet.